Poeti contemporanei

Fiorella Gobbini

Per tutti i testi: © COPYRIGHT – TUTTI I DIRITTI RISERVATI


.

.

LA SERA di Fiorella Gobbini


Lascia che scenda la sera
sulle ansie e paure del giorno,
sulle lacrime non versate,
su parole non pronunciate
perché nessuno era lì ad ascoltare.
 
Lascia che scenda la sera
e dalla magica ampolla
versi il nettare e la fresca rugiada
che le piaghe del cuore risana.
 
E poi al cielo solleva lo sguardo,
alla stella che prima si accende
e a lei sola rivolgi il sospiro
che nessuno è lì ad ascoltare.
 
Altre stelle che poi brilleranno
sentiranno la voce del cuore,
il tuo canto quasi senza parole,
e un riflesso del loro splendore,
io lo so, su di te manderanno.