POESIA - DA CANZONI DI GHIACCIO 2017 di LIDIA ARE CAVERNI

uccelloJPG

Il sole sferzava di gelo

non bastava a riscaldare

il cuore simulacri di ghiaccio

inondavano strade gridi

non cessavano di uccelli

spersi annodati ai rami

spogli degli alberi non potevi

vedere nessuno angeli sorvolavano

le case dita sottili che

sembravano spezzarsi le sentivi

sul viso sul collo senza che

ci fosse tregua.

 

 Lidia Are Caverni



© COPYRIGHT TESTI – TUTTI I DIRITTI RISERVATI 

COPYRIGHT IMMAGINI
Le immagini presenti negli articoli sono utilizzate a scopo puramente illustrativo. Qualora dovessero violare eventuali diritti di Copyright, si prega di scrivere immediatamente ai seguenti indirizzi email per la rimozione delle stesse: info@concorsinostop.it