Il Concorso Letterario Città di Grottammare giunge quest'anno alla 13° Edizione

logo1jpg

L'Associazione Pelasgo968 ha intrapreso da tredici anni un percorso in ambito culturale di valorizzazione del territorio in cui si trova ad operare attraverso una serie di iniziative a carattere nazionale e non solo.

Collabora con realtà associative operanti nel sociale (recentemente: Omphalos Autismo, in passato: Ass. Bambini Chernobyl) con le quali sono stati firmati protocolli d'intesa per la sensibilizzazione della società civile in merito a tematiche quali appunto la salvaguardia dei minori e l'appoggio nei confronti delle famiglie con figli affetti da autismo.

Con Omphalos tale collaborazione si è sviluppata nel corso degli ultimi 5 anni attraverso l'istituzione di una sezione specifica del Concorso Letterario Città di Grottammare dedicata ad opere con tema l'Autismo, iniziativa che ha riscosso un ottimo successo e ha visto la presentazione di decine di opere di importanti Autori.

Il Concorso Letterario Città di Grottammare giunge quest'anno alla 13° Edizione in un crescendo qualitativo e quantitativo nel corso degli anni.

Presidente Onorario della nuova edizione sarà la grande scrittrice Dacia Maraini che affianca il famoso critico Filippo La Porta, presidente della Giuria tecnica già da diverse edizioni.

Le ultime edizioni hanno visto come Presidenti onorari il giornalista e scrittore Massimo Fini e nelle ultime tre edizioni il Poeta Franco Loi, venuto purtroppo a mancare a gennaio 2021.

770 i partecipanti alla 12° edizione con più di Mille opere suddivise nelle tre sezioni della Poesia inedita (sia in lingua che dialettale), nel racconto breve inedito e nel libro Edito.

La partecipazione copre tutto il territorio nazionale con autori che arrivano da tutte le regioni nessuna esclusa nonché dalla Svizzera, Francia, Canada, Stati Uniti, Svezia.

Il concorso ha visto la partecipazione di importanti Case Editrici e di studiosi e saggisti di livello internazionale.

Il concorso si propone fra le sue precipue finalità quello di scoprire nuovi giovani talenti oltre che celebrare autori già consacrati da critica e pubblico avvalendosi di una giuria di 15 elementi composta dai nomi di notevole spessore culturale provenienti da tutte le zone d'Italia.

Gli ultimi anni hanno visto inoltre il patrocinio oltre che dei vari enti territoriali e politici come la Regione Marche e la Provincia di Ascoli Piceno, il Consiglio Nazionale dell'ordine dei Giornalisti e da sette anni del Centro Nazionale di Studi Leopardiani.

Tutto ciò dimostra l'autorevolezza conseguita sul campo da parte della Pelasgo 968 impegnata da ormai tre anni nell'organizzazione di una festa della scrittura che precede di una settimana le premiazioni del Concorso Letterario. Nel corso della settimana della Festa della Scrittura, vengono organizzate conferenze e dibattiti che hanno come tema i maggiori personaggi marchigiani come Leopardi, Rossini, Raffaello, sempre in un'ottica di raffronto letterario, che vedono la presenza dei maggiori studiosi a livello nazionale.

Ad esse si aggiunge un evento dedicato all'Autismo, generalmente la proiezione di una pellicola dedicata al tema con relativo dibattito e interventi del pubblico.

Quest'ultimo evento in collaborazione con la già citata Associazione Omphalos.Tredici anni di attività condotta con stile e sempre puntando all'aspetto qualitativo mai scendendo a compromessi o banalizzazioni dell'evento culturale senza per questo dare un carattere elitario al tutto e soprattutto con un particolare occhio di riguardo nei confronti dei Giovani.Tutte le iniziative dell’Associazione sono rivolte ad incentivare nei giovani la lettura e attraverso di essa nel cercare di far sbocciare in loro la passione per la scrittura.

Il concorso Città di Grottammare premia ogni anno un giovane emergente sia in campo poetico che in campo narrativo e riserva un Premio Speciale alla migliore opera prima.